Iscriviti alla Newsletter e ricevi subito il 15% OFF

Iconici Interior Designer Dell’Arredamento Made In Italy

Piero Lissoni

L’affascinante mondo dell’Interior Design Made in Italy ha incontrato parecchi Geni nel corso della sua storia. Qui 4 Iconici Interior Designer.

 

Siete appassionati di design o semplicemente desiderate la bellezza intorno a voi, negli ambienti che frequentate o che vivete ma non avete le idee chiare su cosa scegliere e perché? Ecco una panoramica su i designer più trendy e di tendenza, per scoprire insieme quali sono i loro nomi e i loro segreti.

Le Corbusier

Charlès-Edouard Jeanneret-Gris, più conosciuto come Le Corbusier, francese di nascita e genio dell’architettura. Ancora attuale dopo più di cinquant’anni (i suoi progetti vengono oggi prodotti da Cassina e Nemo), è il padre di un pensiero rivoluzionario che per primo riporta l’architettura e l’arredamento all’attenzione sociale, dopo i voli pindarici della corsa all’estetica priva di significato. Comprende che prima di tutto il design deve rispondere ad esigenze di praticità e rispondere a problemi ordinari e funzionali, ed è in questo che si cela la bellezza intrinseca. Ne sono un esempio la “Table de Travail avec Rayonnages” dedicata ai bambini e alla loro crescita e la “Table de Conférence” dove le linee geometriche della base si abbinano perfettamente alla semplicità circolare del piano in legno.

Piero Lissoni

Diametralmente opposta e più sofisticata è la visione di Piero Lissoni, uno dei nomi più importante nel panorama mondiale del design, che non considera affatto il suo lavoro come un’opera sociale. Dal carattere determinato e un po’ polemico, è l’intellettuale che ha abbinato leggerezza a rigore, scegliendo forme e modelli fuori dagli schemi, a volte scomodi, come i suoi divani o le sedie dalle proporzioni alterate, con il preciso intento di offrire una seduta “scomoda” che educhi chi la sceglie alla consapevolezza della propria posizione, ad un atteggiamento presente e concentrato. Più volte Lissoni ripropone i suoi progetti, apportando modifiche e ammodernamenti nell’arco degli anni, per riadattarli ad una tecnologia in evoluzione e a profonda ricercatezza. Il suo nome è associato a grandi marchi del design Made in Italy come Alessi, Boffi, Glas Italia, Lema e molti altri.

Patricia Urquiola

Non è invece italiano il nome, ma tutta italiana l’ispirazione, per Patricia Urquiola, che dalla Spagna ha scelto di trasferirsi a Milano dove il vento di libertà in materia di progettazione e arredamento d’interni le ha permesso di sviluppare il suo stile elegante e attento al comfort, caratterizzato dall’attenzione per i dettagli e i materiali. Nel suo percorso ha collaborato a stretto contatto con Lissoni, collaborando con Vico Magistretti alla direzione di Lissoni Associati. La sua presenza in un ambiente fortemente maschile è una svolta che rompe gli schemi e la colloca fra i nomi attualmente più conosciuti e ricercati. Fra i suoi lavori, brand come Kettal, Louis Vuitton, Glas Italia, Moroso, Molteni & C..

Paola Navone

E sempre una donna, Paola Navone, è il cuore artistico di Gervasoni dal 1998. Da Torino (e dalla formazione del politecnico di Torino), negli anni ’70 raggiunge l’avanguardia del design con il gruppo Alchimia, a cui associa una visione globale e multietnica, arricchita dai molti viaggi e dalla vicinanza con altre culture e geografie. La sua specialità è la capacità di creare oggetti e mobili di alto valore partendo dai materiali più semplici, lasciandosi ispirare dalle forme più esotiche ma efficaci: il suo concetto ispiratore è appunto “non importa da dove arriva, basta che funzioni”.

Lascia un commento